Abbiamo recentemente rafforzato questo settore per affiancare le nostre aziende  in una utile e proficua riduzione dei costi di impresa e per sviluppare reti e sistemi sinergici.


 

Siamo lieti di informarVi che la Confapi Servizi S.r.l. ha provveduto a rinnovare fino al 31 marzo 2019,
le condizioni speciali d’acquisto riservate da FCA Italy S.p.A. alle aziende iscritte a Confapi.

> VISUALIZZA CONVENZIONE

Confapi Servizi ha stretto una vantaggiosa convenzione con la società IREDEEM S.p.A. azienda distributrice dei prodotti Philips per il mercato dell’emergenza extra ospedaliera, in particolare per il defibrillatore semiautomatico DAE (defibrillatore automatizzato esterno) che è stato pensato e costruito per essere utilizzato da persone comuni che si trovano in una situazione di emergenza medica e che devono intervenire subito.

Impara le lingue dove vuoi e quando vuoi

Corso di formazione linguistica a distanza per imprese e professionisti

 

La convenzione permette alle aziende del sistema Confapi ed alle territoriali Confapi, di usufruire dei servizi proposti da 7Speaking a condizioni più vantaggiose rispetto alle condizioni standard proposte alla normale clientela.

Lo scopo è quello di soddisfare il fabbisogno di competenze linguistiche di imprese e professionisti, con efficacia e nel rispetto degli oneri economici e organizzativi, grazie alla collaborazione con 7Speaking, società multinazionale specializzata nella formazione a distanza, che da oltre quindici anni fornisce corsi di lingue di alto livello a più di 2000 aziende.

Si tratta di una proposta innovativa sia per la metodologia didattica sia per la modalità di fruizione. I corsi, attraverso l’accesso 24x7 a una piattaforma online, sono strutturati e si adattano progressivamente al livello linguistico e ai miglioramenti del singolo partecipante, calibrandosi inoltre in modo da proporre argomenti di interesse per la sua professione e il suo specifico settore di attività. La piattaforma fornisce costantemente lezioni ispirate a fatti di cronaca e di attualità, per stimolare ulteriormente la motivazione e l’interesse dell’iscritto.

A fondare il metodo di apprendimento due teorie cognitive: il Metodo Clil (Content Language Integrated Learning) che prevede l’insegnamento di discipline non linguistiche (leadership, coaching, management, …) per mezzo di una lingua straniera, e il principio del 70-20-10 elaborato da Charles Jeggings, secondo il quale la conoscenza di una lingua straniera procede innanzitutto grazie all’esperienza diretta e alla pratica, quindi tramite l’interazione con persone più esperte e solamente per il restante 10% grazie allo studio formale e rigoroso delle nozioni grammaticali.

I corsi, disponibili per gli idiomi inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano per stranieri, sono fruibili accedendo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, anche da dispositivi mobile, a una piattaforma online semplice ed intuitiva. Oltre alle lezioni vere e proprie di grammatica, lessico, pronuncia e ai vari laboratori di attualità e business, è possibile prenotare sessioni individuali di conversazione, telefonica, via Skype o in videochiamata, con insegnanti madrelingua (selezionabili anche in base alla varietà di accento) che vantano numerosi anni di esperienza professionale e che struttureranno le lezioni in base alla professione e al settore di attività dell’allievo.

DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA 7SPEAKING

La soluzione di apprendimento della lingua inglese in formula e-learning comprende tutte le seguenti funzionalità:

  • Accesso alla piattaforma on-line UTENTE 24x7, sia da pc aziendale o privato, nonché tramite la app gratuita, compatibile Android o iOS;

  • Test di posizionamento (test di livello) on-line composto da domande su vocabolario, grammatica e comprensione;

  • Programma personalizzato basato sul livello di conoscenza della lingua (da 0 a 5 della scala ALTE);

  • Laboratorio di lezioni di attualità (audio, video e testo);

  • Laboratorio business skills (testo, adatto per imparare a redigere una lettera commerciale, una presentazione, gestire una negoziazione, …);

  • Laboratorio vocabolario (audio e testo);

  • Laboratorio grammatica (audio e testo);

  • Laboratorio pronuncia (audio e testo);

  • Visita guidata;

  • Servizio di tutoring 24x7 via email;

  • Reporting personalizzato;

  • Accesso alla piattaforma on-line HR / FORMAZIONE 24x7, sia da pc aziendale che privato, per monitorare il corso, con possibilità di produrre reportistica.

 

La soluzione di apprendimento di altre lingue (francese, spagnolo, tedesco e italiano per stranieri) in formula e-learning comprende le seguenti funzionalità:

  • Accesso alla piattaforma on-line UTENTE 24x7, sia da pc aziendale o privato, nonché tramite la app gratuita, compatibile Android o iOS;

  • Test di posizionamento (test di livello) on-line composto da domande su vocabolario, grammatica e comprensione;

  • Programma personalizzato basato sul livello di conoscenza della lingua (da 0 a 5 della scala ALTE);

  • Laboratorio di lezioni di attualità (audio, video e testo);

  • Laboratorio vocabolario (audio e testo);

  • Laboratorio grammatica (audio e testo);

  • Visita guidata;

  • Servizio di tutoring 24x7 via email;

  • Reporting personalizzato;

  • Accesso alla piattaforma on-line HR / FORMAZIONE 24x7, sia da pc aziendale che privato, per monitorare il corso, con possibilità di produrre reportistica.

 

Per tutte le lingue sono previste anche conversazioni individuali al telefono o via Skype con docenti madrelingua, da prenotare e gestire tramite le piattaforme e-learning di cui sopra, della durata di 30’ ciascuna.

Al fine di soddisfare richieste specifiche, 7Speaking si rende disponibile a implementare configurazioni ad-hoc che possano discostarsi dalle soluzioni di cui sopra.

Visualizza la brochure

Roma, 4 febbraio – “Siamo convinti che sia prioritario creare opportunità di lavoro soprattutto per i giovani, sostenere le imprese adeguando a criteri ancor più innovativi sia il sistema di welfare sia quello previdenziale, senza gravare ulteriormente la spesa pubblica”.  È la posizione espressa questa mattina da Confapi nel corso dell’audizione presso la Commissione Lavoro del Senato in merito alla conversione in legge del decreto n° 4 del 28/1/19 dedicato a Reddito di Cittadinanza e Pensioni.

A rappresentare la Confederazione Italiana delle Pmi è stato il vice presidente nazionale Francesco Napoli.

“Sul reddito di cittadinanza, le associazioni datoriali come Confapi, per la loro storia e credibilità e radicamento nei territori, possono svolgere un ruolo di cerniera per agevolare l’incontro tra offerta e domanda di lavoro. A tal proposito, potremmo rafforzare il protocollo di collaborazione già avviato con ANPAL non solo per avvicinare il mondo della scuola ai nuovi fabbisogni del mondo dell’impresa, ma per creare percorsi virtuosi che portino i beneficiari ad un corretto inserimento nel mondo del lavoro.

“In merito ai percorsi formativi e di riqualificazione professionale che i beneficiari del reddito di cittadinanza dovranno sostenere, si parla di Enti di formazione accreditati. A nostro avviso – precisa Napoli – nell’attuare i percorsi formativi previsti per i beneficiari del reddito di cittadinanza vanno coinvolti i nostri Fondi interprofessionali, che possono giocare un ruolo importante vista la loro esperienza e flessibilità nel costruire percorsi formativi legati alle esigenze produttive di ogni singolo territorio.

“Confapi evidenzia che assumere un lavoratore che beneficia del reddito di cittadinanza comporta numerosi e scoraggianti vincoli per le imprese. Ci preoccupa anche la previsione che vincola il beneficio al rispetto del regime de minimis. Difatti, numerose piccole e medie imprese, che nell’ultimo periodo hanno investito per essere competitive, possano non poter utilizzare la misura poiché il limite triennale dei 200 mila euro è stretto. Su questo un aspetto occorre una riflessione più approfondita”.

“Per quanto riguarda “Quota 100” – sottolinea Francesco Napoli – da quanto apprendiamo dalle nostre industrie, laddove si libereranno posti di lavoro non sempre si determinerà un’automatica sostituzione, soprattutto nei casi di personale qualificato. Il nostro sistema previdenziale a ripartizione, per il quale i lavoratori attivi pagano con i loro contributi i pensionati, è garantito solo se al centro delle azioni politiche di oggi c’è lo sviluppo industriale, la competitività e il lavoro”.

 “Anche in termini di welfare, complementare a quello statale, le associazioni come Confapi hanno dato e continuano a dare il loro contributo. Sono ben 13 enti bilaterali, costituiti con Cgil, Cisl e Uil e Federmanager che si occupano di formazione, di assistenza e sostegno al reddito, di previdenza complementare, sanità integrativa e anche di welfare attivo. Quindi – conclude Napoli – non solo enti che assicurano ai lavoratori di avere delle garanzie certe al momento della fuoriuscita dal mondo del lavoro, ma che offrono anche percorsi di riqualificazione professionale, di certificazione delle competenze, di assegnazione di borse di studio, favorendo così un rinserimento dei soggetti beneficiari sul mercato del lavoro”.

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy