Piccole imprese
Casasco (Confapi): ora un «piano Marshall»
Seguire l'esempio della Germania e degli Stati Uniti e varare un «piano Marshall» per fornire liquidità alle imprese e permettere la ripresa economica dopo l'emergenza Coronavirus. Questa la strada indicata dal presidente di Confapi Maurizio Casasco, secondo cui l'intervento decisivo è quello adottato da Berlino, cioè la non applicazione delle regole contabili. «Abbiamo un problema sanitario prioritario spiega Casasco ma anche il problema della salute del Sistema Italia, per salvaguardare il quale, oltre alle misure a breve adottate dal governo, occorre un piano più a lungo termine. Serve varare immediatamente un grande "piano Marshall", come hanno fatto americani e tedeschi». I primi hanno stanziato circa 1.500 miliardi di dollari e tagliato i tassi per fornire subito ossigeno all'economia. «La Germania ricorda il presidente di Confapi ha stanziato 55o miliardi e previsto di adottare una serie di iniziative tra cui la non applicazione delle regole contabili per tutte le aziende».

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy